La luna, il satellite della Terra, è anche il sito di uno dei più famosi crateri da impatto del nostro intero sistema solare.

In pratica qualcosa ha causato un enorme buco sulla luna miliardi di anni fa e gli astronomi hanno appena scoperto che c’è qualcosa di grande – praticamente enorme – sepolto sotto la superficie.

Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista “Geophysical Research Letters”, il bacino del South Pole-Aitken della luna nasconde una massa che è stimata in 2.18 quintilioni di chilogrammi (ovvero 2.180.000.000.000.000.000 kg!) .

“Immagina di prendere una pila di metallo cinque volte più grande della Big Island delle Hawaii e seppellirla sottoterra, è all’incirca la massa inattesa che abbiamo rilevato”, ha detto l’autore Peter B. James in un comunicato.

I ricercatori di Baylor hanno utilizzato diversi dati raccolti da veicoli spaziali che misurano la gravità attorno alla luna e li hanno confrontati con mappe e immagini della superficie lunare, rilevando una massa metallica densa che si abbatteva sul suolo.

Di cosa si tratta, allora? James e il suo team ipotizzano che potrebbe essere stato incorporato nel suolo della luna dall’impatto con l’asteroide che ha causato il cratere circa 4 miliardi di anni fa.

Se è vero, potrebbe essere una sorta di macchina del tempo – e una miniera d’oro – per gli scienziati che studiano la storia dell’universo. Tutto quel metallo, e fondamentalmente l’intera area che circonda la massa e il cratere, potrebbe dire loro molto su come è avvenuto l’impatto degli asteroidi e su come fosse il sistema solare quando ci fu l’impatto.

Il bacino sarebbe “uno dei migliori laboratori naturali per studiare eventi di impatto catastrofico, un antico processo che ha modellato tutti i pianeti rocciosi che vediamo oggi”, ha detto James.

Sfortunatamente il cratere – e la misteriosa sostanza sottostante – non sono visibili dalla terra, dal momento che sono letteralmente sul “dark side of the moon”, il lato più oscuro della luna!